Ascoltare per imparare inglese

Ci sono diversi modi di fare ascolto a seconda delle tue capacità e degli obiettivi che vuoi raggiungere, ma la prima cosa da distinguere è la differenza tra Passive Listening (ascolto passivo) e  Active Listening (ascolto attivo) 


Ascoltare, anche se in molti affermano il contrario, è la cosa più difficile e infatti madre natura da a tutti gli esseri umani almeno 1 o 2 anni di ascolto passivo da quando nasciamo. Per questo penso e confermo che l'ascolto, in ogni sua forma, sia fondamentale e la prima cosa da fare in assoluto per imparare una lingua straniera. Ma andiamo nel dettaglio e sfatiamo anche alcuni miti e luoghi comuni.



Passive Listening

Passive Listening significa ascoltare senza pretendere di capire, ma solo  rendere questo suono sempre più familiare e amico creando una full immersion ovunque tu sia. Siccome è proprio a livello inconscio che si scatenano i blocchi e insicurezze maggiori durante le conversazioni in inglese. il Passive Listening è una tecnica approvata e confermata da tutte le più grandi scuole di pensiero internazionali per migliorare il tuo inglese ad un livello profondo. Per il Passive Listening puoi ascoltare qualsiasi cosa, e non è necessario scegliere un audio di livello adatto a te, in quanto è un lavoro di orecchio e non di comprensione. In particolare in un articolo di Business Insider (un blog americano molto noto, oggi anche in versione italiana) si parla dei numerosi vantaggi e in particolare di  due studi scientifici vengono provati alcuni benefici nell'aggiungere il Passive Listening al tuo metodo di studio.
  1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4545053/?report=classic
  2. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0749596X15001254
Questi due studi confermano che alternare Passive Listening con le sessioni di studio classiche aumenta notevolmente l'efficienza e i risultati. Per sciogliere questi blocchi e per rendere il terreno fertile all'apprendimento dell'inglese a livello profondo, e quindi avere risultati a lungo termine, devi creare una base di Passive Listening costante e potente. Se ci pensi bene, quelli che hanno vissuto all'estero per un lungo periodo e sono tornati più sciolti di prima, cosa hanno avuto più di chi è rimasto in Italia? Il full immersion dove per 24h al giorno sei immerso nel suono inglese. Se tra i tuoi programmi non c'è un soggiorno di qualche mese o anno all'estero, il Passive Listening casalingo è la soluzione migliore, gratuita e anche più redditizia a lungo termine perché crea una base di inglese a casa tua e non in un luogo dove sei obbligato e quindi costretto a imparare. Attenzione, il Passive Listening però non ti insegnerà inglese, né imparerai inglese semplicemente ascoltando mente dormi. Al contrario, il Passive Listening è un metodo preventivo e propedeutico all'apprendimento, e va unito e alternato ad altri tipi di ascolto come Active Listening e altre attività di studio di una lingua come Speaking, Grammar, Reading e Writing.


ATTENZIONE
il Passive Listening NON serve ad imparare inglese!



Active Listening

Active Listening è quell'ascolto fatto con attenzione. In questo caso, l'audio da scegliere è scelto in base al tuo livello (altrimenti rischi di non capire niente e quindi di restare deluso). Comprendere qualche parte è fondamentale per ottenere qualche risultato e sopratutto motivazione. Allora farai Active Listening quando ascolti una canzone che trovi nelle lezioni pratiche Online Class, dove devi fare un lavoro specifico su un audio o un video. Oppure, quando ascolti un audio e cerchi di cogliere qualche parola sparsa qua e la per poi ripeterla: esercizio dello Shadowing. (guarda il video qui sotto). 


Oppure, quando ascolti e leggi il testo in contemporanea per fare esercizi di lettura, pronuncia, comprensione, ecc... Riassumendo, Active Listening è tutte quelle volte che ascolti con attenzione, ovvero sei attivo e vuoi un risultato.

Ora, senza soffermarti troppo sulle due attività e su quale sia migliore per te, il consiglio è quello di provare direttamente sulla tua pelle e fare esperienza diretta. Come? Alternando PL con il AL in percentuale di 80/20. Se ad esempio ascolti 1h di BBC radio in inglese mentre prepari il pranzo e mangi senza porre attenzione (Passive Listening) potrai alterare con lo studio di una Online Class con una canzone di 3 minuti che ascolterai minimo 3 volte (totale 9 minuti: circa il 20%). Non è una percentuale esatta, ma è per renderti l'idea di come gestirti la cosa in autonomia.

Dove iniziare?

Ho scritto una recensione ad hoc per le migliori app per ascoltare inglese (da smartphone) se vuoi ascoltare mentre sei in giro. Sono tutti materiali che utilizzo costantemente sia personalmente che con i miei studenti con enormi feedback positivi e di miglioramento: ma soprattutto di motivazione e grinta e voglia di continuare a imparare inglese vero! Scegli la app che fa per te!